LIBRO SOSPESO

L’iniziativa del “Libro sospeso” rispolvera un’antica tradizione tutta partenopea, nata nella terra della generosità nella notte dei tempi e forse ancora non del tutto finita. È possibile, infatti, che ancora oggi in qualche bar, tra i vicoletti più decentrati di Napoli, dove il caffè continua a essere un rito non scalfito da una routine frenetica, si continui a praticare l’antica usanza del caffè sospeso, un caffè pagato lasciato per qualcuno che non può permetterselo.

Dal caffè sospeso al libro sospeso, il passo è stato breve. In molte librerie, in molte parti d’Italia, è ormai sempre più frequente entrare e acquistare “un libro sospeso”. Le iniziative sono tante e tutte di successo. Hanno immediatamente spopolato sui social network, fino alla nascita di una pagina Facebook dedicata all’evento che aggiorna continuamente i lettori e relativo hashtag #librosospeso su Twitter.

E allora anche noi abbiamo deciso di non sottrarci dall’impegno di promuovere la lettura di un libro, utilizzando in pieno le opportunità dell’economia digitale, che moltiplica i donatori e i lettori di libri.

Anche su Vendiamolibriscolastici sarà possibile donare i libri, i dizionari (sempre molto costosi!), i libri consigliati per l’anno scolastico 2022/2023.

Certo, la prima domanda sarà: ma chi provvederà alla assegnazione, chi deciderà chi sarà meritevole? La scuola, ossia il Dirigente scolastico della vostra scuola, che conosce bene tutti i suoi alunni, riceverà tutti i testi che saranno donati, all’interno del pacco “Libri in sospeso”, e provvederà alla consegna dei libri.

E se nella vostra scuola nessun alunno fosse nella necessità di ritirare un libro o un dizionario in sospeso, Il Dirigente scolastico provvederà a conservarli nella biblioteca scolastica, con la certezza che il dono non si perderà e sarà disponibile per il prossimo anno scolastico.

Chi, invece, è in malafede osserverà: approfittate della generosità degli altri per vendere più libri. A chi è in malafede, purtroppo sempre troppi e pronti a scovare un complotto a ogni angolo, forniamo la nostra risposta: siamo generosi con i generosi.

Chi acquisterà un “libro in sospeso” per uno studente della sua scuola, otterrà il valore del 50% del costo del libro che sarà accumulato nel suo Salvadanaio per i prossimi acquisti.

Non dimenticate #librosospeso, #vendiamolibriscolastici.